Il Trucco Permanente c’è… ma non si vede!

In questo articolo vi presento la dermopigmentazione in tutte le sue sfumature

IL TRUCCO PERMANENTE
Il trucco permanente, semipermanente, dermopigmentazione e micropigmentazione sono la stessa identica cosa. Trattasi di introduzione meccanica di un pigmento bioriassorbibile nella cute attraverso un ago sterile non cavo; una sorta di tatuaggio ma effettuato con aghi e apparecchiatura differenti.
A CHI SI RIVOLGE
Il trucco permanente è un’ottima soluzione per chi desidera migliorare il proprio aspetto, avere quindi sopracciglia perfette e realistiche, uno sguardo più intenso senza la percezione di essere truccato oppure al contrario avere un eyeliner definito, labbra definite e volumizzate con nuance naturali color mucosa oppure creare un effetto rossetto. E’ anche molto indicato a chi ha asimmetrie, forti diradamenti nelle sopracciglia, labbra troppo sottili o troppo chiare, poco definite o con contorni irregolari dati anche da qualche cicatrice post herpes…
Si rivolge a persone acqua e sapone, che non amano truccarsi, ma vogliono essere naturalmente belle; donne sofisticate alle quali è garantita un’ottima base sempre pronta per il trucco, donne mature per correggere imperfezioni dell’età’ e dare un aspetto più fresco al viso.
COME SI SVOLGE LA SEDUTA:
La seduta di trucco permanente ha diverse fasi… la prima fase è LA PROGETTAZIONE prendiamo ad esempio le sopracciglia. prima di tutto si sceglie il colore o i colori poi si procede con il disegno preparatorio. una volta ultimato il disegno quindi sia operatrice che cliente sono soddisfatte si procede con la seconda fase LA DERMOPIGMENTAZIONE e un trattamento per la riduzione del dolore. una volta terminato il lavoro è importantissimo fare il CONTROLLO QUALITA’ attraverso un puntale a infrarossi si vede attraverso la cute, l’uniformità del colore e, se ce ne sarà bisogno, si provvede immediatamente al perfezionamento del lavoro. Per alcune tipologie di pelle si procede con un impacco di crema lenitiva e igienizzante seguito da tutte le indicazioni post trattamento per una corretta guarigione.

DURATA DERMOPIGMENTAZIONE
La dermopigmentazione si differenzia dal tatuaggio artistico sia per i dispositivi (macchinette e aghi) sia per i pigmenti.
Nel tatuaggio artistico sono utilizzati dei pigmenti contenenti resine acriliche; queste rendono impossibile la fagocitosi da parte dei nostri macrofagi di conseguenza il tatuaggio rimarrà a vita.
Nella dermopigmentazione utilizziamo dei pigmenti bioriassorbibili che sono progettati per scomparire totalmente in un determinato periodo dal trattamento.
La durata varia moltissimo in base ai seguenti fattori:
• età del cliente
• il potere di fagocitosi dell’individuo
• conformazione cutanea
• tecnica impiegata durante il lavoro
• tempi di esposizione a lampade abbronzanti o al sole
• il tipo di pigmento utilizzato
• assunzione di farmaci
Generalmente tra i 9 e i 18 mesi è consigliato fare un ritocco per rinfrescare il proprio trucco permanente; ma non si può calcolare quanto tempo ci vorrà per la completa sparizione dati i molteplici fattori correlati.

LA DERMOPIGMENTAZIONE PARAMEDICALE
Un mondo meraviglioso e vario dove si possono ottenere risultati straordinari…
Vediamo cosa si può migliorare con la dermopigmentazione paramedicale:

• ricreare cromaticamente il complesso areola/capezzolo post asportazione
• coprire cicatrici mastoplastica e mastopessi
• coprire cicatrici lifting
• vitiligine*
• cicatrici autotrapianto capelli

LA DERMOPIGMENTAZIONE SOPRACCIGLIARE E LA SUA EVOLUZIONE
il trucco permanente alle sopracciglia è da sempre il trattamento più richiesto, proprio perchè le sopracciglia valorizzano lo sguardo e donano armonia all’ovale del viso… in visagismo sono l’impalcatura del viso!
Più di 25 anni fa le sopracciglia venivano tatuate con colori permanenti, generalmente troppo scuri e la tecnica utilizzata era quella tribale; essa prevede, una volta decisa la forma, di fare il contorno completo e poi riempire completamente con un unico colore… io lo chiamo effetto pennarello indelebile…
Poi nacque la tecnica “pelo a pelo” cioè più una sorta di pelo/palo effetto zebra… i peli venivano tatuati con un ago a tre punte quindi risultavano grossi, in più non seguivano il verso dei peli naturali ma andavano semplicemente dal basso verso l’alto… il risultato era quasi accettabile confrontandolo con il pesante effetto tribale ma la strada per la naturalezza era assai lunga…
nel corso degli anni le aziende, grazie alla collaborazione con i dermopigmentisti, hanno creato gli aghi a una punta (che hanno diametri e funzioni differenti). grazie a questi aghi con diametro ridotto si riescono a creare i peli tatuati dello stesso spessore dei peli naturali. Le tecniche di dermopigmentazione si sono evolute a tal punto che il trucco permanente risulta “invisibile” ora mi spiego meglio: il risultato e’ talmente naturale che solo occhi esperti si accorgeranno del tuo trucco permanente alle sopracciglia.. infatti il mio slogan e’ “il trucco c’e’ ma non si vede”.
La mia passione per questo lavoro mi porta sempre a sperimentare tecniche nuove e a studiare come rendere perfetto ogni singolo pelo tatuato, come far risultare non solo perfetto il lavoro appena eseguito, ma come far si che rimanga bello nel tempo.

Il trucco permanente appena eseguito è perfetto e bellissimo.. I peli sono extrasottili.
Ma come evolve nel tempo?
Io tatuo la pelle… Non un foglio di carta. Con questa frase intendo spiegarvi che il colore viene spinto nel sottocute, la pelle è un organo.. Precisamente l organo più vasto che abbiamo.
Il pigmento una volta immesso subisce un processo.
Le sopracciglia appena fatte si presenteranno piuttosto scure (questo è dato dal fenomeno di ossidazione). La pelle “graffiata” a contatto con l’ossigeno ossida. Esattamente come la frutta, se la tagliamo e la lasciamo all’aria, per un po’ di minuti inizierà appunto ad annerirsi (ossidare.)
Dopo qualche giorno (tra i 3 e i 10 giorni) la parte superficiale se ne andrà data dal normale processo di turn over cutaneo tramite delle pellicina e micro pezzettini di pigmento
trascorsi circa 20 giorni la parte di copre che è stata effettivamente recepita dalla pelle riaffiorerà in superficie.
Ecco perché per fare il ritocco devono trascorrere all’ incirca 40 50 giorni. Per dare al pigmento la possibilità di stabilizzarsi.

LA DERMOPIGMENTAZIONE DELL’OCCHIO

L occhio… Senza ombra di dubbio la parte più delicata sottoposta al trucco permanente; complemento sensoriale che esige una preparazione e una consapevolezza del lavoro impeccabile.
Sull’occhio si possono creare molti effetti: dal naturalissimo infraciliare con il compito di essere quasi invisibile, donando l’effetto di maggior volume alle ciglia, all’effetto powder ovvero ricreare delle sfumature multicolore che solo un sapiente mix di ombretti saprebbe donare.

LA DERMOPIGMENTAZIONE DELLE LABBRA
Una volta andava di moda tatuare solamente il contorno, generalmrnte di un colore molto scuro o sui toni del marron o violaceo.
poi c’è stata un’innovazione, ovvero una volta creato il contorno, si procedeva a sfumare un po’ il colore verso l’interno del vermiglio.
La dermopigmentazione delle labbra che propongo è completamente diversa…
– sottilissimo contorno con leggera sfumatura verso l’interno del vermiglio
– definizione delle labbra senza contorno. Senza dubbio una delle tecniche che preferisco, poiché le labbra risulteranno naturalissime, la forma sarà perfettamente definita con un colore molto simile al tono naturale e una leggera sfumatura darà l’effetto di labbra più carnose
– effetto rossetto questa tecnica può essere eseguita sia con sia senza contorno, si tratta di creare l’effetto del rossetto nella tonalità che più si adatta al fototipo e al carattere della cliente
– luci e ombre questa tecnica è il frutto di anni di studio ideata sia per chi vuole nuance naturali sia per chi desidera un effetto più colorato; lo scopo di questo trattamento è regalare il massimo volume alle labbra grazie alla tecnica chiaroscurale.
Con il chiaro/scuro si riescono a modificare i volumi…

Tutto ciò che è più chiaro e illuminato, darà l’effetto ottico di sporgere verso l’esterno… Quindi di maggior volume alle labbra, I tratti più scuri daranno struttura alle labbra e definizione.
Annunci